Calippo, bira e cellulite

Una volta Michele Serra raccontava che il turismo di Ostia è romano, anzi romanesco: abita in città, prende la metropolitana, la corriera, o il motorino e cala in massa sul mare per ripartirsene poi nel tardo pomeriggio. E’ un turismo rumoroso, caciarone, vivace, un po’ ribaldo, un turismo di popolo alimentato dall’unica metropoli italiana (assieme a Napoli) che ancora possieda un popolo. Se mai ci fossero stati dubbi a riguardo, a metà dell’estate 2010 Romina e Debora si sono incaricate di confermarlo a tutta Italia, durante un’intervista televisiva girata ad Ostia: davanti alla telecamera hanno spiegato ridacchiando la loro ricetta per difendersi dal caldo (un Calippo, una doccia e una birra) e poiché si sono espresse in un dialetto molto marcato, il giornalista ha pensato di sottotitolare l’intervista in bell’italiano e di diffondere il video su internet. Grazie al passaparola dei social network, quel filmato è stato visto più di 200mila volte nel primo giorno di pubblicazione e le due ragazze si sono guadagnate una discreta (e fugace) popolarità, per merito di un modo di porsi molto verace e una discreta avvenenza della porta accanto.

Purtroppo non sembra esserci futuro: inseguite ancora dai giornalisti per avere nuove dichiarazioni da cui trarre altri tormentoni, Romina e Debora hanno perso la spontaneità della prima volta e ripetono dei modi di dire studiati per fare colpo, ma che non pronuncerebbero se non avessero un microfono davanti. E’ buffo che ogni intervista si chiuda con una generica richiesta di fare cinema, visto che il reality (loro destinazione naturale) l’hanno già vinto al mare – in un minuto.

E mentre l’Algida brinda per la favolosa impennata di vendite di un ghiacciolo su cui nessuno puntava più, mentre i deejay fanno dischi sovrapponendo ai soliti ritmi da discoteca le voci romanesche più cliccate del momento, io vorrei mettere in guardia le nuove divine di internet dal rischio di cellulite causato dalla ricetta rinfrescante che consigliano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...