“Che banca” scegliere

Mai come in questo periodo mi è capitato di sentire e vedere così tante pubblicità di banche. Io e i creativi che si preoccupano di inventare degli spot accattivanti abbiamo punti di vista differenti: se per me la banca è un luogo dove la serietà e la correttezza sono l’unico presupposto che possa ispirare fiducia, per le agenzie di comunicazione la banca è una specie di parco giochi dove si balla, si ride e si risponde alle domande della Gialappa’s. Una cosa su cui le banche insistono sempre per pubblicizzarsi è che il loro conto funziona senza spese, o che la sicurezza delle operazioni online è garantita. Non mi pare che questi siano i punti di forza utili per distinguersi, visto che ormai le offerte, descritte cantando nei paesi in festa, si equivalgono un po’ tutte. In un mondo in cui perfino gli alimentaristi hanno capito che è fondamentale intercettare la clientela allungando l’orario di apertura, molte banche si preoccupano dei costi di gestione del conto ma continuano a chiudere i battenti a metà pomeriggio.

“Che Banca”, onore al merito, fa orario continuato dalle 9:00 alle 19:00 e ha le filiali aperte anche tutta la mattina del sabato. Ma se fra una coreografia e l’altra trovassero il modo di dire anche questo, non sarebbe davvero una notizia ?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...