Vedo chiaro

Quando a Roma spunta un raggio di sole, e spunta molto spesso, c’è una specie di riflesso condizionato che spinge ad organizzare le cose affinchè ad un certo punto si capiti a Fregene. Gli spaghetti con le vongole mangiati in uno dei mille ristoranti che affacciano sul mare consacrano quel regalo del cielo (inteso in senso meteorologico) e il compiacimento del “quanto sestà bene a Freggene” ribalta quella sensazione di fondo perduto che talvolta accompagna la domenica. Una cosa che mi ha sempre sorpreso è che per questa svogliata consuetudine di Roma Nord non esista il concetto di ora di pranzo: i ristoratori sanno bene che gli amanti del pescetto co dù patate ar forno possono arrivare anche a metà pomeriggio, e quindi la cucina lavora continuamente fino all’ora di cena.

Le abitudini dei popoli dipendono dal territorio in cui si trovano e i milanesi, che per raggiungere il mare devono arrivare in Liguria, se vedono il sole pensano prima alla montagna. Ieri sono andato con degli amici a sciare dalla mattina alla sera, ed è una cosa che ho fatto già altre volte anche partendo da Roma – lontana da Ovindoli il tempo di un cd. Anche ieri sveglia molto presto, più o meno un’ora di macchina e un po’ di coda agli impianti di risalita. Ma quando ho alzato gli occhi per vedere dove fossi, ho avuto una sensazione di vero trasalimento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Vedo chiaro

  1. Paolo ha detto:

    Matteo, grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...