Sto pesce stupisce

Sarebbe stato facile, per quelli di Boris Il Film, dimenticare i vincoli di fratellanza che li legano agli Elio e le Storie Tese e affidare la canzone ufficiale del film “Boris, Il Film” a, che so, Caparezza feat. Tony Hadley o ai Subsonica. Ma poi avrebbero dovuto affrontare: la prospettiva delle proprie autovetture graffiate con la chiave, il livore dei fans degli Elio e le Storie Tese, una causa milionaria per danni morali e – non ultimo – lo sguardo colmo di risentimento, a mo’ di fidanzata tradita, degli stessi Elio e le Storie Tese che non si sarebbero facilmente rassegnati a essere messi da parte dopo aver già composto la sigla di “Boris, il Telefilm” (“Gli occhi del cuore”).

Ecco allora che quelli di “Boris, Il Film” ci hanno dormito sopra, e l’indomani addivenivano a più miti consigli; un paio di telefonate, e la committenza era cosa fatta.

Gli Elio e le Storie Tese decidevano così di comporre “Pensiero Stupesce”, una canzone che sembra fatta apposta per questo film e infatti lo è: un’introduzione di matrice sinfonica, una strofa acustica in cui la chitarra la fa da padrone, un primo refrain di voci angeliche assortite e un vero e proprio ritornello che reitera il concetto di “pensiero stupesce” mutuato dal titolo. Il tutto veicola a meraviglia concetti suggestivi tratti dal copione; uno su tutti, “La TV è come la mafia, non se ne esce se non da morti”. Un altro su tutti, “Quando un telefilm di culto approda al grande schermo, solitamente è una ciofeca”. Come se tutto questo non bastasse, gli EelST si sono avvalsi della voce narrante, carezzevole e stentorea al tempo stesso, di Nicola Vitiello, sì proprio lui, quello che ha vinto i “Voce carezzevole e stentorea awards 2010” e che qui si ripropone in stato di grazia per il gradimento acustico di grandi e piccini. Riassumendo: Boris, il film; Pensiero Stupesce, la canzone che accompagna il film; gli Elio e le Storie Tese, il complesso che accompagna la canzone.

DAL PRIMO APRILE NEI CINEMI, NEI SITI RUSSI PIRATI E IN VIDEOCASSETTA.


Serialmente ricorda ai distratti cosa sia Boris.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...