Il cane Gianni, anzi: il libro.

Image

Molti anni fa il gestore di una discoteca trasgressiva della Lucchesia chiese aiuto a giornali e web per ritrovare il bastardino “Gianni”, cane mascotte del locale scappato in cerca di libertà. La ricompensa era la possibilità di assistere gratuitamente ad uno spogliarello molto piccante, ma la combinazione perfetta di cane tenero, lap dance un po’ zozza e buona azione insospettì alcuni giornalisti che approfondirono la notizia. Nel giro di poco tempo si accorsero della bugia messa in giro dal proprietario del locale, del tentativo di avere un po’ di pubblicità a costo zero e del cane Gianni regolarmente nella sua cuccia. Lo racconto perché fino ad oggi pomeriggio ogni volta che ho sentito dire “Gianni” ho pensato a quel cane di Massarosa un po’ famoso e molto spelacchiato: ma è evidente che col passare del tempo le cose cambino, e da questa sera per me Gianni sarà un libro. Un libro che si chiama col primo nome venuto in mente al suo autore, e che raccoglie su carta pregiata le foto più significative pubblicate in rete dal Deboscio.

Costa 18 euro, si compra solo online e ci sono tutti i grandi classici cari a chi conosce e segue il blog di Davide Colombo. Pozzetto, il Gabibbo, Mike Bongiorno e Sabani diventano i testimoni di un’epoca, e tutti gli articoli di Cazzullo raccolti per i Meridiani ne costituiscono il manifesto. Non c’è un ordine, questa sequenza di simboli può essere sfogliata a ritroso dall’ultima pagina e racconterebbe con la stessa chiarezza la vita di tutti i nostri amici di Facebook. Ci sono molte foto, c’è poco da leggere e tanto da capire: trovo che il modo migliore per godere di questo lavoro consista nel fermare col pollice il lato opposto al dorso e iniziare a farsi scappare le pagine dalle mani, passando in fretta dall’ultima alla prima. Come migliaia di goccioline sospese in aria fanno apparire un arcobaleno, queste 200 pagine scorse velocemente faranno apparire Milano, ma senza la puzza dei Navigli.

Provateci.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...