Ostaggi dei saldi.

Una delle consuetudini d’inizio anno è la corsa ai saldi: la possibilità di comprare a prezzi d’occasione è evidentemente una bella convenienza, e molti superano il fastidio per il casino e per le code in nome di un tornaconto sacrosanto. A me, che nei confronti degli indumenti ho un atteggiamento da cavernicolo, di questo periodo interessa il rovescio della medaglia. Ci sono persone, di solito mariti o fidanzati, che accompagnano chi è nel pieno della frenesia da prezzo basso: la loro è chiaramente una cortesia fatta per quieto vivere, perché dagli sguardi supplichevoli si capisce  che vorrebbero essere in qualunque altro posto del mondo tranne che in quel centro commerciale. Per le prime ore reggono botta, mantengono un contegno e talvolta anche un interesse per i consigli da dare. Poi crollano esausti, sfiancati, e restano ostaggi di una poltroncina, di un divano, di uno spigolo sul quale sedersi pieni di sacchetti tutt’intorno. A quel punto prendono il telefono, ma se il destino decide di togliere anche il sollievo dei social network – perché il segnale non è detto che arrivi – restano tanti sbadigli e nei casi peggiori l’assopimento.

Nei giorni scorsi ho avuto occasione di frequentare alcuni centri commerciali molto grandi, e di proposito ho cercato questi poveretti spiaggiati nei paraggi dei camerini: li ho fotografati, e ho unito il loro smarrimento in una specie di composit per modelle.

Valga questa breve gallery come dimostrazione di solidarietà.

Aggiornamento:

Il Daily Mail pubblica la raccolta definitiva.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ostaggi dei saldi.

  1. breisen ha detto:

    L’ha ribloggato su Amolanoia.

  2. aboer65 ha detto:

    Pensa, mi sono sempre tenuto alla larga perché già non sopporto lo shopping, figurati in tempo di saldi… Però la tua idea di guardarsi attorno nel centro commerciale a caccia di “spiaggiati” è veramente originale. Se mi capita l’occasione terrò a mente il consiglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...